• banner 1
  • banner 2
  • banner 3
  • banner 4
banner 11 banner 22 banner 33 banner 44
Wordpress Carousel by WOWSlider.com v4.8m
 
 
 
 
 
 
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  
 
 
Ebefrenia: forma di schizofrenia che colpisce i soggetti più giovani. Conosciuta anche come "psicosi della giovinezza," presenta comportamenti bizzarri e nevrotici. Con il passare del tempo il quadro sintomatologico si arricchisce con allucinazioni uditive e deliri.  
 
Ecolalia: ripetizione patologica, a pappagallo, e apparentemente insensata di una parola o di una frase appena pronunciata da un'altra persona (eco).   
 
Ecoprassia: ripetizione per imitazione dei movimenti di un'altra persona. Tale  
azione non è né desiderata, né volontaria, e ha caratteristiche di  
semi-automatismo e di incontrollabilità.   
 
Egocentrismo: caratteristica di quelle persone che ritengono le proprie opinioni  
i propri interessi più importanti di quelli degli altri. Una persona egocentrica non  
possiede una teoria della mente e non è in grado di provare empatia.  
 
Egocentrismo intellettuale: termine utilizzato da Piaget per indicare l  
strutturazione mentale del bambino dai 2 ai 6 anni, secondo cui egli non è in  
grado di concepire i punti di vista degli altri, ignorando il fatto che essi possano  
avere ricordi, conoscenze od emozioni diversi dai propri.  
 
Eiaculazione precoce: secondo il DSM-IV, si tratta di:  
- Persistente o ricorrente eiaculazione a seguito di minima stimolazione sessuale prima, durante, o poco dopo la penetrazione e prima che il soggetto lo desideri. Il clinico deve tenere conto dei fattori che influenzano la durata della fase di eccitazione, come l’età, la novità del partner sessuale o della situazione, e la frequenza recente dell’attività sessuale.  
- L’anomalia causa notevole disagio o difficoltà interpersonali.  
- L’eiaculazione precoce non è dovuta esclusivamente agli effetti diretti di una tipica sostanza (per es., astinenza da oppiacei).   
 
Empatia: modo di comprendere ciò che un'altra persona sta provando a livello emotivo. L'empatia designa un atteggiamento verso gli altri caratterizzato da uno sforzo di comprensione intellettuale dell'altro, lasciando fuori attitudini personali, come simpatia e antipatia e giudizi morali.   
 
Empowerment: Il termine empowerment deriva dal verbo to empower, che significa "favorire l'acquisizione di potere, rendere in grado di". Gli psicologi di comunità italiani preferiscono non tradurre questo termine inglese; Piccardo tuttavia suggerisce l'uso dei termini: "potenziamento, condivisione, delega e trasferimento del potere; apertura a nuovi mondi possibili; responsabilizzazione; aumento di capacità, sviluppo di potenzialità". Il concetto di empowerment viene inteso come un obiettivo cui arrivare tramite forme di auto-aiuto, che responsabilizzano e valorizzano il contributo del singolo, e varie forme di sostegno sociale, che riconoscono il valore della solidarietà e l'importanza delle interazioni ambientali.   
 
Encefalogramma: visualizzazione grafica dell'attività elettrica del cervello. Si ottiene attarverso l'encefalografia.  
 
Epilessia: termine generale per un gruppo di disturbi caratterizzati dai seguenti sintomi: periodici attacchi motori o sensoriali con o senza convulsioni, offuscamento o perdita della coscienza, disfunzioni motorie, sensoriali o cognitive e presenza di un encefalogramma alterato.  
 
Eros: pulsione di vita. Secondo S. Freud essa è alla base dei comportamenti mirati alla conservazione e allo sviluppo della vita.  
 
Es: termine introdotto in psicanalisi da Sigmund Freud. Designa l'insieme delle pulsioni primarie, degli istinti, di ciò che è ereditario, inconscio, l'energia libidica e quella aggressiva che pretendono immediata soddisfazione. Vedi Io e Super-Io.   
 
Esame di realtà: processo che consente alla persona di distinguere gli stimoli provenienti dal mondo esterno dalle informazioni interne, di impedire la confusione fra ciò che viene percepito e ciò che ci si rappresenta mentalmente e di stabilire se un determinato contenuto ha un'origine oggettiva o soggettiva.   
 
Esaurimento nervoso: espressione popolare che indica uno stato di nevrastenia, caratterizzato da molti sintomi fra cui abulia, apatia, ridotta iniziativa, scarsa concentrazione, umore disforico o depresso, note ansiose, tendenza alla lamentela ipocondriaca.   
 
Estroversione: tendenza della persona a rivolgersi verso il mondo esterno e a interagire con gli altri. Le persone estroverse sono socievoli, ricercano la compagnia e desiderano mantenere un rapporto continuo con gli altri. Si contrappone a introversione.  
 
Euforia: stato emotivo caratterizzato da una forte eccitazione sia psichica che motoria. Si contrappone a disforia.  
 
Eustress: stress di tipo positivo, ovvero una stimolazione ambientale costruttiva.  
 
Evitamento: tentativo di sottrarsi a uno stimolo o a una situazione considerati spiacevoli. I comportamenti di evitamento sono tipici dei disturbi d'ansia di tipo fobico.   
 
Evitante (disturbo di personalità): disturbo di personalità caratterizzato da una modalità pervasiva d'inibizione sociale, sentimenti d'inadeguatezza e ipersensibilità alla valutazione negativa. Gli individui con questo disturbo di personalità evitano il lavoro o le attività scolastiche che coinvolgono un contatto interpersonale significativo per timore di essere criticati, disapprovati o rifiutati, ed evitano di farsi nuovi amici, a meno che non siano certi di piacere e di essere accettati senza critiche. 
 
Eziologia : in psicologia clinica e in medicina, studio delle cause che provocano un certo fenomeno, soprattutto di natura patologica.  
 
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  
 
 
 
 
Dr.ssa Veronica Andreini   
Psicologo - Psicoterapeuta - Specialista in Neuropsicologia dello Sviluppo  
cell.: 3356695554    e-mail: andreiniva@inwind.it    AREZZO  
 
Copyright 2013 Dr.ssa Veronica Andreini - Via Roma 7 - 52100 AREZZO - p.iva 02037100514