• banner 1
  • banner 2
  • banner 3
  • banner 4
banner 11 banner 22 banner 33 banner 44
Wordpress Carousel by WOWSlider.com v4.8m
 
 
 
 
 
 
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  
 
 
Macropsia: percezione visiva che gli oggetti siano più grandi di quanto sono effettivamente.  
 
Malinconia: termine usato sin dall'antichità come diagnosi di profonda tristezza e depressione. Nel disturbo depressivo maggiore con manifestazioni melanconiche la persona non è in grado di sentirsi meglio neppure momentaneamente, quando accade qualcosa di positivo.  
 
Mandala: simboli geometrici di origine buddhista, che secondo Gustav Jung costituiscono una rappresentazione della psiche di chi li ha creati.  
 
Mania: stato emozionale di esaltazione intensa ma infondata che si manifesta con eloquio inarrestabile, fuga delle idee, distraibilità, progetti grandiosi e impeti di attività senza scopo.  
 
Mania di controllo: bisogno eccessivo da parte della persona di controllare eventi, persone e tutto ciò che fa parte del suo ambiente mentale e fisico.  
 
Magia (Piaget): uso dei rapporti di partecipazione (vedi pensiero precausale) per raggiungere obiettivi personali.  
 
Mappa cognitiva (Tolman): rappresentazione mentale schematica di un luogo, una situazione, un movimento, un percorso, ecc. (utilizzata anche dai ratti per apprendere la strada in un labirinto).   
 
Masochismo: parafilia che consiste nell'atto reale (non simulato) di essere umiliato, percosso, legato, o di essere fatto soffrire in altro modo. Alcuni soggetti sono infastiditi dalle loro fantasie masochistiche, che possono essere evocate durante il rapporto sessuale o la masturbazione, ma non agite altrimenti. In questi casi le fantasie di solito comportano l'essere violentati mentre si è tenuti o legati da altri, in modo che non vi sia possibilità di fuga. Altri agiscono i propri impulsi sessuali masochistici da sé (per es. legandosi, pungendosi con spilli, procurandosi scosse elettriche, o automutilandosi) o con un partner. Gli atti masochistici che possono essere ricercati con un partner includono l'imprigionamento (costrizione fisica), l'essere bendati (costrizione sensoriale), lo schiaffeggiamento, lo sculacciamento, la fustigazione, le percosse, le scosse elettriche, le ferite da taglio, le punture e le perforazioni (infibulazioni), e le umiliazioni (ad es. farsi urinare o defecare addosso, essere costretti a camminare carponi e ad abbaiare come un cane, o sottoporsi a maltrattamenti verbali).  
 
Maturazione: processo, su base innata, sottostante a miglioramenti del comportamento dovuti non ad apprendimento (esperienza), ma a processi maturativi che avvengono a livello del sistema neuro-muscolare di un individuo.   
 
Meccanismo di difesa: metodo mobilitato dall'Io in risposta al proprio segnale di pericolo, cioè l'ansia, quale protezione da minacce interne ed esterne. I meccanismi di difesa sono indispensabili, ma possono divenire disfunzionali nel caso in cui siano utilizzati massicciamente.  
 
Media: uno dei parametri della tendenza centrale di una distribuzione di frequenza, e precisamente la media aritmetica o deviazione media, ossia il valore ottenuto dalla somma di tutti i valori, divisa per il loro numero  
 
Mediana: uno dei parametri della tendenza centrale di una distribuzione di frequenza, e precisamente il valore della variabile che divide in due parti eguali il numero totale delle osservazioni effettuate, disposte secondo l'ordine crescente del corrispondente valore della variabile.  
 
Megacefalia: condizione di eccessiva grandezza e peso del cervello. Può provocare ritardo anche mentale.   
 
Megalomania: delirio di grandezza paranoico in cui un individuo crede di essere una persona importante o di dover realizzare grandi progetti.  
 
Memoria: capacità di un organismo vivente di conservare tracce della propria esperienza e di servirsene per relazionarsi al mondo e agli eventi futuri.  
 
Memoria a breve termine: tipo di memoria che immagazzina i ricordi più recenti e che ha una durata limitata nel tempo. Funge da magazzino temporaneo dei ricordi, i quali successivamente vengono elaborati e trasferiti alla memoria a lungo termine, oppure dimenticati.  
 
Memoria a lungo termine: tipo di memoria che contiente tutti i ricordi che una persona ha raccolto durante la vita, anche quelli risalenti ai periodi più lontani.  
 
Menopausa: insieme dei fenomeni fisici e psicologici che accompagnano i cambiamenti fisiologici femminili dopo i quaranta anni di età.  
 
Mente: sinonimo di psiche. Insieme delle attività e dei contenuti psichici, compresi quelli di cui non si ha consapevolezza.  
 
Metabisogni (Maslow): bisogni non di base, ma ugualmente fondamentali per un buon equilibrio psico-sociale dell'individuo.   
 
Metacognizione: regolazione dei processi di conoscenza, mediante la scelta delle strategie, il controllo di esse, la verifica, la formulazione e riformulazione di piani di intervento.  
 
Metamemoria: insieme dei processi di gestione e controllo delle operazioni svolte dalla memoria.  
 
Microcefalia: condizione in cui il cranio ed il cervello sono anormalmente piccoli, attribuita ad un arresto dello sviluppo fetale. Provoca grave o profondo ritardo mentale.  
 
Micropsia: percezione visiva che gli oggetti siano più piccoli di quanto sono effettivamente.  
 
Mnemotecniche: tecniche particolari che favoriscono la memoria (ad es. utilizzando una "parola chiave" o una "parola gancio").   
 
Mobbing: situazione lavorativa nella quale la persona sarebbe vessata dai colleghi e/o dai superiori con svariati metodi di coercizione psicologica e fisica. Ad esempio, sottraendole lavoro gratificante per affidarlo ai colleghi, oppure attraverso la dequalificazione delle mansioni stesse, che vengono ridotte a compiti banali e insoddisfacenti. Dal punto di vista clinico, è importante distinguere fra reale situazione di vessazione e ideazione persecutoria da parte del presunto mobbizzato. Il termine mobbing trae origine dal mondo dell'etologia, dove si osserva che un gruppo d'individui di una stessa specie può mettere in atto collettivamente comportamenti volti ad allontanare un altro animale di specie diversa.  
 
Modellaggio (shaping): nella terapia cognitivo-comportamentale tecnica che permette di insegnare al paziente comportamenti complessi attraverso l'acquisizione di comportamenti intermedi di volta in volta più vicini al comportamento desiderato, procedendo per approssimazioni.   
 
Modellamento (modelling): nella terapia cognitivo-comportamentale tecnica che permette, gradualmente, di apprendere un determinato comportamento mediante l'osservazione e l'imitazione del comportamento di un altro individuo.  
 
Moda: uno dei parametri della tendenza centrale di una distribuzione di frequenza, e precisamente il valore che ricorre più frequentemente in una serie di valori.  
 
Monoplegia: difetto motorio ad un solo arto.  
 
Morale autonoma: che è basata sulla responsabilità soggettiva, sulla cooperazione e la ricerca del bene.  
 
Morale eteronoma: che è fondata sulla responsabilità oggettiva, sulla costrizione e sul dovere.   
 
Morbo di Parkinson: patologia dovuta alla degenerazione cronica e progressiva che interessa soprattutto alcune strutture del sistema extrapiramidale, ossia un'area del sistema nervoso centrale implicata nel controllo dei movimenti. Porta nella maggior parte dei casi alla morte.  
 
Morfema: è l'unità minima verbale significativa. Il morfema è una unità significativa di norma più piccola della parola. Sono morfemi i prefissi, le desinenze, le radici. Ogni morfema è composto da uno o più fonemi.  
 
Mosaicismo, nella sindrome di Down: presenza contemporanea sia di cellule normali con 46 cromosomi, sia di cellule con 47 cromosomi. Responsabile del 2% dei casi di sindrome di Down.  
 
Motivazione: fattore dinamico del comportamento che attiva e dirige un organismo verso una meta.  
 
A  B  C  D  E  F  G  H  I  J  K  L  M  N  O  P  Q  R  S  T  U  V  W  X  Y  Z  
 
 
 
 
Dr.ssa Veronica Andreini   
Psicologo - Psicoterapeuta - Specialista in Neuropsicologia dello Sviluppo  
cell.: 3356695554    e-mail: andreiniva@inwind.it    AREZZO  
 
Copyright 2013 Dr.ssa Veronica Andreini - Via Roma 7 - 52100 AREZZO - p.iva 02037100514